22 Oct 2020 17:54:17
Salute

Cosa sapere sulla menopausa e alcuni dei suoi sintomi

img

Durante la menopausa è comune che si provi un dolore ai seni: da cosa può essere provocato? Una persona raggiunge la menopausa dopo almeno 12 mesi dall’ultimo flusso periodico mestruale. Questa fase segue un periodo di transizione chiamato perimenopausa, in cui i livelli di estrogeni e progesterone nel corpo fluttuano imprevedibilmente. Queste fluttuazioni ormonali causano comunemente dolore al seno.

Il dolore al seno durante la menopausa può manifestarsi con sintomi diversi dal comune dolore sordo, infatti le persone possono percepire bruciore o anche un dolore lancinante.

Questa problematica dovrebbe sparire una volta terminati i periodi di transizione della pre-menopausa. Tuttavia, una terapia ormonale durante la menopausa può aumentare il rischio di continuare ad avvertire il dolore al seno.

QUANDO CONSULTARE UN MEDICO?

I seni doloranti non dovrebbero essere motivo di preoccupazione. Tuttavia, è necessario consultare un medico se, oltre al seno dolorante, si avverte uno dei seguenti sintomi:

- Cambiamenti evidenti nelle dimensioni e nella forma del seno, in particolare se si verificano solo su un lato

- Cambiamenti nella struttura della pelle

- Scarico inspiegabile dal capezzolo

- Un gonfiore o nodulo sotto l'ascella o intorno alla clavicola

- Un nodulo o un'area anormalmente ferma sul seno

- Dolore al seno persistente

In conclusione, i medici raccomandano che le donne di età compresa tra i 40 e i 45 anni, o anche di età inferiore in caso di rischi specifici, si sottopongano regolarmente a un esame di mammografia, che andrebbe comunque eseguito a scopo di prevenzione almeno una volta ogni due anni anche in assenza di sintomi riconoscibili.